Gefillte fish (ricetta ebraica)

Si tratta del piatto più celebre della cucina ashkenazita. La tradizione vorrebbe che venissero macinate ogni parte del pesce, lische comprese. Ma ormai anche nella famiglie ebraiche più tradizionaliste si utilizza il pesce pulito.

photo polpette di pesce

Difficoltà: Facile

Preparazione: 10 minuti

Cottura: 60 minuti

Dosi per: 4 persone

Costo: Medio

 

 

Ingredienti:

1 kg di pesce pulito (la tradizione vorrebbe la carpa ma vanno bene pesci sia di acqua dolce che salata come la trota, l’orata o il salmone) – 2 uova – 3 cucchiai di pane grattugiato – 2 cipolle – 2 carote – 3 coste di sedano – 2 cucchiai di zucchero – sale e pepe

photo collage polpette di pesce

Se vi fate pulire il pesce dal vostro pescivendolo di fiducia fatevi tenere da parte in un sacchetto le teste che vi serviranno per fare il brodo.

Preparate un brodo con le teste dei pesci, una cipolla, le carote e una costa di sedano affettata, un paio di prese di sale ed una generosa spolverizzata di pepe. Fate bollire per 15-20 minuti a fuoco moderato tenendo schiumato.

Nel frattempo preparate le polpette macinando la carne del pesce, con la rimanente cipolla, alle due coste di sedano tagliate, alle due uova sbattute, al pane grattugiato, al sale, al pepe ed allo zucchero.

Amalgamate per bene tutti gli ingredienti, e con le mani leggermente inumidite iniziate a formare delle piccole polpettine. A questo punto estraete le teste dal vostro brodo di pesce ed immergetevi le polpettine appena preparate. Coprite, abbassate la fiamma e fate cuocere per circa 60 minuti.

Una volta cotte le vostre polpette scolatele dal brodo lasciatele riposare qualche minuto e servitele. La tradizione vorrebbe che venissero servite fredde. Buon appetito!

 

Questa voce è stata pubblicata in Diego, Piatti etnici, Secondi e contrassegnata con , , , , , . Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *